Κυριακή, 15 Απριλίου 2018

Parco eolico a Paros?

Αποτέλεσμα εικόνας για paros
Paros è una delle principali mete turistiche in Grecia e generalmente in Europa. Ha caratteristiche singolari, la bellezza delle isole Cicladi, grande storia e bellissime spiagge.

Li, arrivano ogni estate migliaia di turisti da tutto il mondo. Paros è un’ isola che amano particolarmente gli italiano.


Purtroppo sta un progetto da una grande società che costruirà parchi eolici su quattro isole delle Cicladi: Paros, Naxos, Tinos e Andros. Dietro questa decisione ci sono, come al solito, i grandi interessi per pochi.

Ma come il govervo greco ha permesso questa cosa? Quali saranno le conseguenze?

Prima di tutto, il parco eolico, credo che sarà la distruzione del bel paesaggio cicladico ma anche dell’ ecosistema locale. Il rumore che produrranno le turbine eoliche provocherano gravi problemi nella salute, disturbi del sonno e stress. Gli aerogeneratori causeranno gravi danni alla qualità della vita. Esistono molte case sulle montagne dove si pensa di installare questi enormi generatori ed oltre ciò, c’è pure un rifugio di animali selvatici. L’isola ha strade troppo piccole, molti sentieri bizzantini che dovranno essere distrutti per far passare i generatori. A Paros, si trova da anni una filiale dell’ Ente responsabile per l’elettricità in Grecia, capace di produrre la corrente elettrica che sia necessaria per i bisogni di quest’isola. Inoltre, è stato completato un nuovo progetto con cui tutte le isole vengono fornite di elettricità da Lavrio, via cavo. Cosi, se costruiranno i parchi eolici, queste isole non avranno niente da guadagnare per quanto riguarda il risparmio su elettricità, ma ne avranno solo problemi.

Paros non diventerà mai una zona industriale e non permetteremo mai la cementificazione dell’ isola.

Oltre ai problemi del parco eolico, la qualità della vita degli abitanti, la loro salute, la distruzione della bellezza singolari dell’ isola, tutti temiamo che questa decisione colpirà il turismo. Sono moltissime le persone che vivono lavorando in questo settore, tra loro ci sono anchà io. Tutti sappiamo che il turismo è la vera e propria “industria pesante” della Grecia.

Gli abitanti, i turisti che vengono ogni anno, persone che lavorano a Paros, tutti siamo turbati e prenderemo delle misure. Abbiamo fatto un corteo di protesta, stava con noi anche un’ associazione ambientalista, e abbiamo raccolto firme che indicano il NO decisivo su questo progetto.

Ora stiamo aspettando la decisione finale della Corte Suprema. Speriamo bene...

Antonia Zerva
Marathi Appartamenti  
Marathi, Paros

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου